Duello a distanza tra Sky & Ultra dal Piemonte al confine lombardo-svizzero

Il percorso innevato della Doppia W Ultra 60. ©Jordi Saragossa

La concomitanza di due tappe delle Skyrunner® Italy Series l’8 giugno è stata un’occasione per scelte strategiche da parte dei pretendenti alla vittoria finale. Al maschile è stata una nuova sfida a distanza tra il giovane Riccardo Montani alla Doppia W Ultra 60 e Luca Carrara nella Bella Dormiente SkyRace®. Al femminile invece la partita si è giocata interamente sulle Alpi tra Poschiavo e Tirano tra Cecilia Pedroni e l’inossidabile Cristiana Follador.


Bella Dormiente SkyRace®, Castelnuovo Nigra (TO) con Paolo Bert e Chiara Giovando a tempo di record. Il percorso di questa skyrace è tutt’altro che “dormiente” anzi è definito una gara per camosci con tratti molto tecnici e 2100m di salite in 29 km.  I protagonisti sono stati infatti gli skyrunners più avvezzi a questi terreni: lo stesso Carrara con Paolo Bert, detentore tra l’altro del record di salita al Monviso, e Chiara Giovando, alpinista pura oltre che skyrunner doc. Sul finish di Castelnuovo Nigra è Bert a vincere in 3h08’45” dopo un lungo duello con Carrara staccato di un solo minuto sul finale di gara mentre Chiara Giovando conclude segnando il nuovo record in 3h50’32”, abbassando di 5’ quello di Raffaella Miravalle fatto segnare due anni fa.

Paolo Bert e Chiara Giovando, vincitori della Bella Dormiente SkyRace. ©Bella Dormiente SkyRace

Risultati Bella Dormiente SkyRace®
Uomini

  1. Paolo Bert – ITA – 3h08’45”
  2. Luca Carrara – ITA – 3h09’45”
  3. Marco Bergo – ITA – 3h17’43”

Donne

  1. Chiara Giovando – ITA – 3h50’32” (record)
  2. Lorena Casse – ITA – 4h00’42”
  3. Romina Giacoletto Papas – ITA – 4h17’27”

Risultati completi


La colombiana Emily Schimtz, vincitrice della Doppia W Ultra 60. ©Jordi Saragossa

Doppia W Ultra 60, Val Poschiavo/Valtellina con Riccardo Montani e Emily Schmitz primi a Tirano. Su un percorso modificato da 60 a 54 km per troppa neve, la gara sui sentieri dei contrabbandieri non perde il suo fascino e la sfida tra giovani e vecchi campioni ha potuto essere vissuta in diretta con i tracker in dotazione a ciascun skyrunner.

Gara avvincente in tutti i sensi, con i colombiani Jesus Enoc Gaviria Ospina e Adolfo Buitrago subito in testa da Poschiavo, con gli altri pretendenti alla vittoria finale ad inseguire. Alla “Cima Coppi” rinviene però Riccardo Montani, giovane emergente che si era già imposto all’Ultra Trail del Mugello davanti a Luca Carrara, a conferma delle sue doti sulle lunghe distanze. Nella volata finale verso il traguardo di Tirano, Montani stacca tutti e chiude in 5h51’32” lasciando a Gaviria la seconda piazza, ma con un distacco abissale di 20’58”. Il gradino più basso del podio è per Christian Pizzatti.

Riccardo Montani e Emily Schmitz festeggiano il trionfo alla Doppia W Ultra 60. ©Jordi Saragossa

Copione quasi identico anche al femminile dove la vincitrice 2018 Cecilia Pedroni doveva vedersela con la diretta rivale Cristiana Follador e con la sorpresa colombiana Emily Schmitz. Dopo una serrata sfida nella parte centrale, Pedroni deve arrendersi però a Schmitz, che si scrolla di dosso il ruolo di terza incomoda e si aggiudica la gara in 7h27’41”. Pedroni termina con quasi 11’ di ritardo, mentre il terzo gradino del podio è per Follador.

Risultati Doppia W Ultra 60
Uomini

  1. Riccardo Montani – ITA – 5h51’32”
  2. Jesus Gaviria – COL – 6h12’29”
  3. Christian Pizzatti- ITA – 6h21’23”

Donne

  1. Emily Schmitz – COL – 7h27’41”
  2. Cecilia Pedroni – ITA – 7h38’05”
  3. Cristiana Follador – ITA – 7h53’56”

Risultati completi

La sfida incrociata non ha interrotto la lotta per la vetta, che, seppure a distanza, si è fatta ancora più interessante: la classifica delinea già la lotta a due tra Carrara e Montani, separati da meno di nove punti, al maschile e tra Pedroni e Follador al femminile, con l’atleta del team Serim in vantaggio di quasi 12 lunghezze.

Riccardo Montani in lotta per la conquista della Doppia W Ultra 60. ©Maurizio Torri

Mancano ancora 5 gare alla conclusione, ma sembra già suonata la campana dell’ultimo giro in cui si potranno inserire ancora alcuni specialisti delle classiche skyrace, a cominciare da Paolo Bert, fresco vincitore alla Bella Dormiente SkyRace®

I prossimi appuntamenti saranno il 30 giugno con il Trofeo Monte Chaberthon, a Cesana (TO) e la Pizzo Stella SkyMarathon il 14 luglio, gara ambitissima poiché offre la qualificazione agli Sky Masters di fine anno – due gare corte che si prestano però anche agli amanti delle lunghe distanze.

Ranking SNS

Calendario

Regolamento

Punteggi e premi

SNS PARTNER: I sostenitori delle Skyrunner® Italy Series rappresentano il meglio dei prodotti riferiti allo skyrunning, dal main sponsor, Invel®, azienda giapponese che produce capi che accellerano il ricupero di fatica con la tecnologia brevettata, MIG3, che induce la produzione di Ossido Nitrico, a Buff®, il produttore dell’originale copricapo multifunzione, alle solette stabilizzanti di Noene® e gli integratori naturali di Agisko®.

2019-06-10T11:14:51+00:00